Responsabilità medica – La responsabilità se le cartelle cliniche sono incomplete

Con questa recente pronuncia la Corte di Cassazione esamina un caso molto delicato, cioè quello che si presenta quando, nell’ambito di una vicenda di risarcimento del danno derivante da responsabilità medica, si ha a che fare con una cartella clinica che appare incompleta. In questi casi, a detta dei giudici supremi, si può procedere attraverso…

Responsabilità medica: la responsabilità se le cartelle cliniche sono incomplete

Con questa recente pronuncia la Corte di Cassazione esamina un caso molto delicato, cioè quello che si presenta quando, nell’ambito di una vicenda di risarcimento del danno derivante da responsabilità medica, si ha a che fare con una cartella clinica che appare incompleta. In questi casi, a detta dei giudici supremi, si può procedere attraverso…

Diritto di famiglia e delle successioni: l’apertura della successione fissa l’entità e ampiezza della legittima  

Il Tema in Discussione: è (davvero) l’apertura della successione il momento in cui si stabilisce l’entità e ampiezza della quota di legittima?Secondo la Cassazione (come sotto vedremo) in tema di successione necessaria la quota spettante al legittimario rinunciante non si accresce a favore degli altri legittimari accettanti, dovendo l’individuazione della quota di riserva spettante alle…

Responsabilità medica – Come risarcire il danno biologico? La Cassazione risponde con dei criteri

Non è mai semplice trovare dei criteri per risarcire il danno causato ad un bene così prezioso come la salute o l’integrità fisica: per cercare di essere più obiettivi e omogenei possibili, solitamente vengono usate alcune Tabelle, predisposte dai giudici di Milano, le quali prevedono anche una “personalizzazione del danno”, cioè un aumento dell’ammontare del…

Responsabilità medica: come risarcire il danno biologico? La Cassazione risponde con dei criteri

Non è mai semplice trovare dei criteri per risarcire il danno causato ad un bene così prezioso come la salute o l’integrità fisica: per cercare di essere più obiettivi e omogenei possibili, solitamente vengono usate alcune Tabelle, predisposte dai giudici di Milano, le quali prevedono anche una “personalizzazione del danno”, cioè un aumento dell’ammontare del…

Diritto di famiglia: “il club delle prime mogli” e la pensione di reversibilità all’ex coniuge

In tema di assegnazione della pensione di reversibilità nel momento in cui vi è un divorzio e un nuovo matrimonio, ci sono sempre incertezze. E’ infatti questa la questione affrontata dalla Cassazione n. 4107 del 2018, in base alla quale è sufficiente una sentenza parziale di divorzio per stabilire la beneficiaria della pensione. La fattispecie…

Responsabilità medica: il diritto al consenso informato in caso di necessità o di urgenza

Il consenso informato Prima di parlare della specifica situazione dell’urgenza, appare fondamentale capire cosa sia realmente il consenso informato: la necessità che i sanitari informino dettagliatamente i pazienti, prima di qualsiasi intervento o trattamento sanitario, al fine di ottenerne un libero e consapevole consenso, è un principio che si è affermato in giurisprudenza e poi…

I pastorelli del presepe ed il diritto d’autore

Con questa interessante sentenza della Cassazione n. 658 del 2018, viene stabilito che la riproduzione seriale delle statuette del presepe non viola il diritto d’autore, perché tale produzione, per definizione, essendo standardizzata, non presenta elementi di creatività e quindi non si può ritenere violato il diritto d’autore. La fattispecie Il Tribunale e la Corte d’Appello…

Diritto di famiglia: niente assegno di mantenimento all’ex coniuge che rifiuta senza motivo concrete offerte di lavoro

Il Tema in Discussione: Nuova pronuncia della Corte di Cassazione sul tema del diritto (o meno) all’assegno di mantenimento a favore dell’ex coniuge che rifiuta immotivatamente concrete offerte di lavoro. La Suprema Corte si è pronunciata per la non debenza dell’assegno, dovendosi valutare la potenziale capacità di guadagno ai fini delle statuizioni relative al mantenimento…

Diritto d’autore: necessario un “atto creativo” per avere tutela

Il caso: Un pittore, e la galleria che promuoveva i suoi quadri, sono stati citati in giudizio dalla Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, sul presupposto che i quadri del primo risultavano del tutto simili a quelli del noto pittore veneziano, Emilio Vedova. La Corte di Cassazione, con la sentenza del 26/01/2018, n. 2039, nell’esaminare e…